Bologna Game Farm – Al via il nuovo acceleratore per i migliori talenti nel mercato dei videogiochi dell’Emilia-Romagna

Bologna Game Farm, il nuovo progetto per lo sviluppo del settore videoludico promosso da Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna, coordinato da IncrediBOL! e ART-ER  e realizzato in collaborazione con IIDEA, l’Associazione dell’industria dei videogiochi, con la partnership di ACER, è entrato nel vivo.

Mercoledì 15 dicembre 2021 alle ore 15.00 presso l’Auditorium Biagi di Salaborsa di Bologna si terrà la presentazione dei prototipi dei videogiochi che parteciperanno al nuovo percorso di accelerazione in avvio a gennaio, in un momento di incontro ed analisi sullo stato del settore videoludico in Italia – che nel nostro Paese si colloca come uno degli ambiti di sviluppo economico più interessanti all’interno delle industrie creative. Bologna Game Farm, il secondo acceleratore di videogiochi che nasce in Italia dopo quello appena lanciato a Roma di Cinecittà Game Hub, nasce infatti con l’obiettivo di favorire il rafforzamento delle capacità manageriali e imprenditoriali del settore in Emilia-Romagna, incrementare la consapevolezza dell’importanza del comparto per la crescita economica del sistema produttivo regionale e sviluppare relazioni tra il settore videoludico e l’ecosistema regionale dell’innovazione, favorendo l’incrocio con altri settori.

Sono 4 le realtà dell’Emilia-Romagna, selezionate dal Comune di Bologna insieme con i partner di progetto attraverso l’avviso pubblico Bologna Game Farm, che godranno di un contributo da 30.000 euro ciascuna e avranno l’opportunità di partecipare al percorso pilota di accelerazione di Bologna coordinato da professionisti del settore attivi a livello nazionale e internazionale. L’obiettivo: mettere a punto il prodotto e sviluppare un’adeguata strategia di commercializzazione a livello internazionale.

Le realtà che selezionate sono:

  • Basket Party, sviluppato da Fama Labs, è un videogioco mobile multiplayer a squadre che fonde le meccaniche di combattimento con le competizioni sportive. Ogni giocatore impersonerà un simpatico personaggio, totalmente personalizzabile sia nell’aspetto che nelle abilità, che dovrà cimentarsi in gare di basket a squadre 3 vs 3 totalmente imprevedibili su campi sportivi colorati e pieni di ostacoli. L’obiettivo sarà rubare la palla agli avversari in qualsiasi modo – non esistono regole! – e realizzare quanti più canestri possibile sfruttando e potenziando equipaggiamenti che conferiscono bonus unici.
  • Flagship, realizzato dallo studio di sviluppo Magari, è un titolo puzzle adventure pensato per i dispositivi in realtà virtuale. Il giocatore dovrà osservare il mondo di gioco attraverso gli occhi di gigantesche statue e guidare il protagonista, un vecchio eroe ostaggio dei giganti del passato, attraverso ambientazioni labirintiche che si sviluppano tanto in lunghezza quanto in altezza. Per vincere sarà necessario non solo risolvere gli enigmi disseminati per la mappa, controllando le statue e muovendole per liberare il passaggio, ma anche proteggere l’eroe dai nemici che lo attaccheranno.
  • Gladiator Wheels, ideato da Dreambits Studio, è un racing game in cui auto corazzate dal design unico si danno battaglia in scontri frenetici e adrenalinici all’interno di ambientazioni medievalpunk. Il giocatore avrà la possibilità di esplorare diverse città, ognuna con arene tematiche, o di creare arene personalizzate in cui sfidare gli avversari in scontri ravvicinati o sulla distanza. Gladiator Wheels offrirà tante modalità di gioco, sia singleplayer che multiplayer, e la possibilità di essere giocato sia con un volante che con i dispositivi VR.
  • Spanky’s Bat-a-Swing, progetto presentato da Green Flamingo, è un platform musicale ispirato all’iconografia dell’animazione degli anni ’30. Il giocatore interpreterà Spanky, un pipistrello con due altoparlanti al posto delle orecchie, che dovrà addentrarsi in città combattendo e muovendosi a ritmo di musica. Spanky si ritroverà davanti a tante sfide, nemici e trappole che proveranno a fermarlo nel suo scopo: poter dormire in santa pace senza che nessuno lo disturbi!

Il percorso di accelerazione prevede la residenza in coworking alle Serre di ART-ER, spazio dedicato a startup innovative e hub dell’ecosistema regionale a supporto della creazione d’impresa. Il programma sarà coordinato da Ivan Venturi, e supportato dai tutor Luca Marchetti e Gianluca Marani con il coinvolgimento di esperti nazionali e internazionali e la partnership tecnica di ACER.

Alla presentazione di mercoledì interverranno Rosa Grimaldi, delegata del Sindaco alle Industrie culturali e creative; Morena Diazzi, Direttore generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa della Regione Emilia-Romagna; Giorgia Boldrini, Direttrice Settore Cultura e creatività del Comune di Bologna; Marina Silverii, Direttore Operativo di Art-ER; Giorgio Catania, Developer Relations Manager di IIDEA; Ivan Venturi, Coordinatore del percorso di accelerazione; Dario Pelella, CTO e Co-Founder di Xplored; Roberto Semprebene, Studio Manager di Storm in a Teacup; e Giacomo Baraldi di IDG Consulting, società di ricerca e consulenza che presenterà i risultati della ricerca sul settore videoludico in Emilia Romagna commissionata da ART-ER.

Borededdy
Borededdyhttps://press-start.xyz
La mia passione nasce nel lontano 2012, quando a Natale mi fu regalato il mio primo Nintendo DS, da quel momento non mi sono più fermato ed ho accresciuto man mano la mia conoscenza del mondo Videoludico. Grazie ai miei zii nasce anche la mia passione per i Retrogames, che mi ha portato a diventare un vero e proprio collezionista. Cosa cerco nei Videogiochi? l'esperienza. (Codice Amico Nintendo Switch: SW-1583-2216-0331 | Gamertag Xbox: BoredVolcano682)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Altri articoli