#Recensione F1 22, Finalmente in Gara

Durante le ultime settimane, grazie ad Electronic Arts ho avuto la possibilità di giocare in anteprima a F1 22, la nuova simulazione del campionato di Formula 1 realizzata da Codemasters, quindi premiamo la frizione, aspettiamo che i semafori diventino verdi e partiamo!


Scheda del gioco

Piattaforme: Xbox One/series X|S, PlayStation4/5, PC
Tipo di gioco: Simulazione
Publisher: Electronic Arts Sviluppatore: Codemasters
Data Di Uscita: 2022


Sulla griglia di partenza

Fin dal primo avvio ho notato l’impegno che Codemasters di anno in anno mette in atto nella realizzazione dei suoi titoli di corse, da subito sono stato introdotto nel mondo della F1 da ottime presentazioni realizzate nello stesso stile delle sigle mandate in diretta TV, che mi hanno mostrato i piloti e le scuderie presenti quest’anno nel paddock dei circuiti più famosi.

Dopo aver “sorpassato” il menù principale sono stato subito catapultato nella sezione dedicata ad F1 Life, novità principale di quest’anno che ci permette di creare e personalizzare la nostra casa. Durante la mia perlustrazione sono sempre stato accompagnato da un’ottima e rapida guida doppiata anche in italiano, piccola pecca, il doppiatore non segue totalmente il testo riprodotto a schermo.

Finita la mia perlustrazione di F1 Life, della quale vi parlerò dopo, mi sono subito recato alla sezione Carriera per iniziare la mia permanenza nel campionato F1, come da ormai tre anni mi sono ritrovato davanti due scelte di carriera, ovvero: Pilota, dove il mio compito, oltre a gareggiare è quello di scegliere la scuderia adatta a me e proseguire di stagione in stagione e Scuderia dove saremo noi a gestire la nostra scuderia, ovviamente gareggiando come primo pilota e gestendone le finanze, gli eventi e soprattutto la struttura della macchina. La mia scelta è ricaduta proprio sulla carriera in modalità Scuderia dove, come prima cosa ho dovuto creare e scegliere le colorazioni, lo stemma e le divise della squadra.

Durante la creazione delle livree e degli stemmi ho potuto sceglierne i colori tramite il solito e ben fatto editor che permette di regolare il colore, la luminanza e la saturazione, quest’anno inoltre è stata introdotta una funzione molto utile, ovvero il “copia colore” che ci permette di salvare il colore ottenuto e riproporlo anche su altre parti della vettura o della nostra tuta da gara. Anche per quanto riguarda la colorazione delle auto sono state aggiunte alcune nuove opzioni, il colore adesso infatti può essere applicato in modalità differenti, come: Lucido, Satinato, Opaco e Metallico.

E-Racing, ecco la mia scuderia (e come sono riuscito a gestirla)

Finita la creazione delle livree è arrivato il momento di scegliere l’approccio che vogliamo avere una volta entrati tra le altre scuderie, altra novità di quest’anno. Ho potuto scegliere tra tre opzioni, ognuna con la sua base monetaria in modo da permettere scelte economiche e sfide sempre più difficili. Io ho scelto l’approccio da aspirante al titolo che mi ha offerto una base monetaria di 10 milioni di dollari.

Sono poi entrato nel menù principale della scuderia, che mi permette di gestirne tutti gli aspetti, sponsor e guadagni. Nella prima schermata è possibile far avanzare il tempo e gestire tutti gli eventi ai quali possiamo partecipare, inclusi ovviamente gli weekend di gara. Scorrendo avanti tra le varie schermate troviamo quella dedicata agli sponsor, che si sbloccheranno pian piano la nostra popolarità si espanderà, ogni sponsorizzazione ha degli obbiettivi ed una durata complessiva, quando l’obbiettivo verrà superato riceveremo un bonus collettivo da parte dello sponsor stesso, oltre alle entrate settimanali.

Andando più nello specifico ho inoltre potuto sperimentare la gestione della mia auto da corsa, che quest’anno come sappiamo è stata completamente rivoluzionata. Nella schermata dedicata sono presenti vari reparti, come quello dedicato alla resistenza, oppure aerodinamica, propulsore ecc… Tutti questi reparti possono essere potenziati e incoraggiati, soprattutto grazie alle interviste che grazie alle nostre risposte faranno accorgere gli ingegneri dei reparti in maniera positiva o negativa.

Sù i motori e allo spegnimento dei semafori al via del gp di…

Apriamo dunque il paragrafo dedicato ai weekend di gara con una citazione al grandissimo conduttore Carlo Vanzini che tutti i fine settimana accompagna le gare di F1 e che anche qua conferma sempre la sua presenza doppiando le fasi pre e post gara illustrando le posizioni, i circuiti e i piloti del giorno.

Iniziando dunque a descrivere meglio lo svolgimento delle gare, la struttura rimane pressoché identica a quella degli scorsi anni, formata da tre prove libere affrontabili sia guidando che in maniera automatica scegliendo i programmi da eseguire e sperando nella riuscita degli stessi, dalle qualifiche e dalla gara stessa, che presenta svariati cambiamenti, soprattutto nel regolamento, adesso conforme a quello utilizzato dalla FIA durante le gare.

Poco prima dell’inizio della gara, nel mio caso ho abilitato anche il giro di formazione, che da questa edizione può essere affrontato (come la Safety Car) in modalità simulativa, quindi guidando oppure cinematografica, che ci mostrerà il giro di formazione come se lo stessimo guardando dalla TV.

Per quanto riguarda la guida, giocando da Controller non ho notato molti cambiamenti, se non molta più precisione nello sterzare e nella frenata, cosa che permette di seguire la traiettoria in maniera più fluida. Un’altra interessantissima novità di quest’anno sono gli sbagli del team, che possono occorrere in qualsiasi momento della gara facendoci ritirare o perdere molte posizioni.

I Pirelli Hot Laps, interessanti ma…

Una delle tante novità di quest’anno per il titolo di Codemasters sono stati proprio i Pirelli Hot Laps, assieme alle supercars che possono essere sbloccate e piazzate nelle varie stanze della nostra casa in F1 Life tramite i Gettoni supercars, anch’essi molto facili da ottenere.

Tornando però a parlare dei Pirelli Hot Laps, ho trovato questa nuova parte della “vita da pilota della Formula 1” un po’ scontata e soprattutto poco rifinita. Le prove, che possono essere compiute sia in modalità carriera che in autonomia attraverso un menu dedicato. Le prove consistono in svariate sfide che ci permettono di guidare delle McLaren, Ferrari, Mercedes o Aston Martin nei circuiti sui quali già gareggiamo per ottenere un premio a seconda del risultato ottenuto.

Quello che però mi ha regalato l’impressione che queste sfide siano poco curate è stata la guida effettiva delle auto che è stata realizzata in maniera molto grossolana, cosa che a mio parere non rende per niente giustizia a quest’idea che di suo era molto attraente.

Parlando invece di F1 Life

Andiamo adesso ad analizzare quella che è la novità principale, ovvero la nostra casa nel mondo delle corse, casa molto grande e arredabile a piacimento, scegliendo il tipo e la colorazione della mobilia già presente.

L’abitazione presenta svariate zone, come quella dedicata ai trofei, dei quali possiamo decidere la posizione oppure la sala cinema, dove possiamo vedere i replay delle nostre corse. Tutte le zone della nostra casa inoltre possono essere arricchite, come ho detto qualche paragrafo fa attraverso le Supercar che abbiamo sbloccato tramite i gettoni ottenuti.

È inoltre possibile visitare tantissime altre case dei nostri amici, e vedere come hanno deciso di arredarle ed arricchirle ma anche come sono vestiti! dato che nel titolo adesso è possibile visitare il negozio dei brand dove possiamo acquistare una miriade di vestiti creati da marche famose come Puma.

F1 22, Aston Martin

Il Momento dei lati tecnici è arrivato!

Insomma, F1 22 è un titolo veramente ricchissimo, anche a livello di grafica che pian piano si avvicina sempre di più al realismo giocando con ottime luci e riflessi sulla vettura. Anche i tracciati sono realizzati in maniera ottima e la macchina presenta degli ottimi dettagli. Gli incidenti sono ancora più realistici e ben fatti, riproducendo danni molto simili a quelli che vediamo nella realtà.

Parlando di sonoro invece, non ho notato grandi cambiamenti, il doppiaggio è un po’ migliorato ed il team radio risulta invariato. Ottimo il suono dei motori delle auto da F1, viene evidenziata in maniera ottima la cambiata e la turbina, Pessimo quello dedicato alle Supercars.

Traendo le conclusioni

F1 22 è un’ottimo titolo, ricco di contenuti e novità, Codemasters anche quest’anno ha dimostrato la dedizione e l’impegno che mette in tutti i titoli che ogni anno sviluppa. Sono però rimasto molto amareggiato dalla parte dedicata ai Pirelli Hot Laps, che potevano sicuramente essere migliori. Sento però di consigliare questo titolo a tutti voi amanti e non della Formula 1 ma con particolare attenzione a chi durante gli scorsi anni ha sempre acquistato le precedenti edizioni.

PRO

  • Modalità Carriera ottima in tutte le sue sfaccettature
  • Ottima la guida, anche da controller
  • Grafica e circuiti curati
  • F1 Life è molto interessante

CONTRO

  • I Pirelli Hot Laps non sono molto coinvolgenti
  • Suono e guida delle Supercar molto grezzi

RASSEGNA PANORAMICA

F1 22 si è mostrato ai miei occhi come un titolo solido e ben strutturato, la parte della carriera, soprattutto il My Team risulta sempre più ricco ed innovato, la grafica è sempre ottima e le auto hanno dei bei dettagli. La modalità F1 Life è molto interessante e ben strutturata, unica grande pecca? I Pirelli Hot Laps, poco curati e con guida e suoni abbastanza grossolani. (Versione Testata: Xbox Series X)

VALUTAZIONI

Meccaniche di gioco
9
Grafica
8.5
Effetti sonori/Musica
7
Simulazione
9.5
Borededdy
Borededdyhttps://press-start.xyz
La mia passione nasce nel lontano 2012, quando a Natale mi fu regalato il mio primo Nintendo DS, da quel momento non mi sono più fermato ed ho accresciuto man mano la mia conoscenza del mondo Videoludico. Grazie ai miei zii nasce anche la mia passione per i Retrogames, che mi ha portato a diventare un vero e proprio collezionista. Cosa cerco nei Videogiochi? l'esperienza. (Codice Amico Nintendo Switch: SW-1583-2216-0331 | Gamertag Xbox: BoredVolcano682)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Altri articoli

#Recensione F1 22, Finalmente in GaraF1 22 si è mostrato ai miei occhi come un titolo solido e ben strutturato, la parte della carriera, soprattutto il My Team risulta sempre più ricco ed innovato, la grafica è sempre ottima e le auto hanno dei bei dettagli. La modalità F1 Life è molto interessante e ben strutturata, unica grande pecca? I Pirelli Hot Laps, poco curati e con guida e suoni abbastanza grossolani. (Versione Testata: Xbox Series X)